Home » Trattorie e Crotti, dieci idee gustose per un weekend al lago

Trattorie e Crotti, dieci idee gustose per un weekend al lago

by Francesca
0 comment


I ristoranti sul Lago di Como sono particolarmente ricercati anche per le loro terrazze all’aperto. E rappresentano quindi un’incredibile occasione per godere di un panorama unico insieme alle prelibatezze culinarie del Lario. Anche in questo caso, proprio come quando vi abbiamo dedicato un articolo casali, abbiamo scelto i crotti e le trattorie facili da raggiungere anche dopo una bella passeggiata. Nessuna pretesa di stilare classifiche, solo un suggerimento basato sulla nostra esperienza, sulla loro storia e tradizione e soprattutto sul panorama che si offre in tavola dalle terrazze di queste trattorie affacciate sul Lago di Como che offrono la migliore cucina tradizionale del territorio comasco.



Continuiamo questo piccolo viaggio partendo da Careno di Nesso, da una delle località più antiche del Lago di Como. Stiamo parlando della Trattoria del Porto, gestita da decenni dalla famiglia Zambra. Un ambiente lacustre da cartolina e un menù a base quasi esclusivamente di pesce di lago. La vista offerta dalla terrazza è davvero impagabile in questo rifugio senza tempo che si raggiunge dal lago in barca o in macchina, per poi scendere a piedi la Lariana e attraversare gli stretti e unici vicoli di Careno. Sicuramente una delle trattorie più accoglienti, tipiche e genuine del Lago di Como.

Una bella avventura iniziata qualche anno fa quando i proprietari del locale decisero di restaurare un’antica cantina di origini cinquecentesche nel centro antico di Gravedona, un piccolo paese sul Lago di Como: un luogo chiuso per molti anni al cui è stato restituito lo splendore di un tempo. E tutto nasce da un antico libro dove i titolari di Cantina & Bottega scoprono che il vecchio proprietario amava trascorrere il tempo con gli amici organizzando cene ma anche accogliendo turisti e passanti curiosi di visitare un luogo così speciale. E l’intento era proprio quello di far rivivere lo stesso clima familiare. Una sfida perfettamente vinta.

Ci sono luoghi che hanno saputo conservare la propria anima, che nel tempo non hanno perso il sapore del Lago di Como vissuto da personaggi illustri che hanno saputo raccontarlo con la passione che da sempre caratterizza le loro parole. Stiamo parlando del mai dimenticato Gianni Brera, che qui, al Crotto del Misto, a Lezzeno, scrisse delle sue memorabili cianche con Mario Soldati e Gianni Clerici, o di Giorgio Bocca, che nella sua rubrica “Ristoranti con le stelle” descrisse lui come “Il miglior ristorante italiano di pesce d’acqua dolce”, nonostante la guida Michelin e Veronelli che lo avevano ignorato. Altri tempi, altre penne e forse anche un altro Lario.

Il Crotto Isidoro è uno storico ristorante a conduzione familiare che, soprattutto nel periodo estivo, si trasforma in una meta obbligata per chi cerca i piatti tipici della tradizione comasca: polenta, carni alla griglia, trippa. formaggi, salumi. In un ambiente assolutamente unico, con una vista spettacolare sul Lago di Como, qui potrete assaporare il gusto di uno stile di vita tutto italiano, dove cibo, vino, convivialità e panorami regalano agli ospiti un momento indimenticabile. Il crotto è una cavità naturale tipica delle regioni montuose delle Alpi, in particolare delle zone comasche e lecchesi a ridosso del lago, della Valchiavenna e del Canton Ticino. All’interno di queste cantine naturali scavate nella roccia soffia il Sorèl, una corrente d’aria fresca che proviene dal sottosuolo e che mantiene costante la temperatura e l’umidità dell’ambiente durante tutto l’anno.

I piatti variano a seconda della stagionalità ma non mancano mai la polenta fatta sul camino, il ganassino brasato al vino rosso o le costine cotte a bassa temperatura. Abbiamo assaggiato di tutto: gli antipasti buonissimi, che hanno aperto la strada ai due primi, pizzoccheri e orecchiette al ragù, il ganassimo e la torta rigorosamente fatta in casa. E infine il limoncello di Iaia. Un luogo unico a suo modo, dove riscoprire il piacere delle ricette semplici ma anche quello dell’intimità. Un delizioso Home Restaurant dove lasciarsi avvolgere dalla piacevole sensazione di ritrovarsi in un ambiente dove lasciarsi coccolare. Nella tipica atmosfera della famiglia italiana riunita a tavola. Insomma, un ristorante pensato per i turisti ma che ha già conquistato tutti.

6 . Crotto Valdurino

Partiamo dalla vecchia Regina, da uno dei percorsi più suggestivi del Lario. All’inizio di questa strada troviamo a Moltrasio un locale molto caratteristico dove si può mangiare in un clima assolutamente familiare. Nelle sue stanze che hanno il sapore della casa della nonna o sulla splendida terrazza affacciata sul Lago di Como guardando verso Torno, potrete trascorrere un’esperienza tipicamente comasca. Tutti i piatti tipici locali in un luogo incantato e silenzioso dove il tempo sembra essersi fermato. Accogliente e genuino.

7. Osteria Vecchio Molo

A pochi metri da Villa Oleandra, la famosa residenza comasca di George Clooney a Laglio, lo dice anche un cartello sulla porta del ristorante, un ambiente dove si possono gustare tutti i classici piatti del Lago di Como. Sia all’aperto, sull’antica Regina con vista verso Pognana, sia all’interno, nelle sale dal sapore tipico, un luogo ricco di storia gastronomica. Il Vecchio Molo è un’osteria dove trovare tutti i sapori del Lario, una garanzia per chi non cerca sorprese.

8. Perla

Ritornando verso Como, a Blevio troviamo Momi, un luogo dove puoi letteralmente accarezzare il lago grazie alla sua magnifica terrazza che regala tramonti mozzafiato in un’atmosfera da cena romantica. Una cucina speciale grazie alla passione che Momi, titolare e chef, mette in cucina attraverso la fantasia dei suoi piatti. Sedersi qui significa lasciarsi coccolare dalla pace e dalla bellezza del lago. Una sosta per assaporare il clima unico che il Lario sa offrire in questa stagione, insomma la poesia servita in tavola.

9. La Tirlindana

Risalendo l’altra sponda del Lago di Como, arriviamo a Sala Comacina presso la Locanda La Tirlindana, un luogo intimo e assolutamente caratteristico. Il menu creativo è curato dalla Chef Patricia. Posizionato in riva al lago, di fronte all’isola Comacina, anche in questo caso lo spettacolo offerto è un altro magnifico esempio dell’unicità che ha reso il nostro territorio una delle mete turistiche più apprezzate al mondo.

10. A Fagurida

Concludiamo questo breve ma significativo viaggio in Tremezzina, con uno dei locali storici della frazione di Rogaro. Ricavato da un tipico casolare in pietra, il ristorante La Fagurida è composto da più sale, una veranda e una terrazza con una splendida vista sul Lago di Como. L’ambiente conserva l’autenticità delle case rustiche di un tempo, negli arredi, nell’accoglienza familiare e nella semplicità del cibo. È perfetto anche per cerimonie, con una capienza di 60 posti. I profumi ed i sapori della cucina sono invitanti, veri e genuini. Vengono proposti piatti tipici del lago e specialità alla griglia, accompagnati dal gusto del vino della casa o di selezionati vini nazionali.






























You may also like

Leave a Comment