Home » La Turchia impone i requisiti di e-ATV per gli indiani che viaggiano in Sud America via Istanbul

La Turchia impone i requisiti di e-ATV per gli indiani che viaggiano in Sud America via Istanbul

by La Redazione
0 comment
Secondo gli ultimi sviluppi, l’ambasciata turca a Nuova Delhi ha recentemente annunciato un aggiornamento significativo relativo alle procedure di viaggio per i titolari di passaporto indiano e nepalese in transito attraverso l’aeroporto di Istanbul verso Messico, Colombia, Panama e Venezuela. Secondo i rapporti, a partire dal 15 aprile 2024, le autorità turche hanno reso obbligatorio per tutti coloro che viaggiano attraverso l’aeroporto di Istanbul verso tali luoghi di portare con sé il visto elettronico di transito aeroportuale (e-ATV).

In una dichiarazione ufficiale pubblicata su X, l’Ambasciata della Turchia ha comunicato l’avvio di questo requisito, sottolineandone l’applicabilità ai cittadini indiani e nepalesi. Per ottenere l’e-ATV, le persone che rientrano in questa categoria possono consultare il sito web “evisa.gov.tr” a partire dalla data sopra menzionata, con il servizio offerto senza alcun costo, in linea con i protocolli esistenti.

Per saperne di più: Lahaul e Spiti: avviso di viaggio emesso a causa del pericolo di valanghe
Inoltre, l’ambasciata ha sottolineato la necessità che i passeggeri interessati portino con sé una copia cartacea dei loro e-ATV durante il viaggio. Le compagnie aeree e i fornitori di servizi negli aeroporti di partenza hanno il compito di verificare questi documenti in conformità con le normative aeronautiche internazionali. Inoltre, le autorità turche di stanza ai posti di controllo dei visti nell’area arrivi dei passeggeri in transito dell’aeroporto di Istanbul effettueranno ulteriori ispezioni.
Questa misura mira a semplificare i processi di transito e a sostenere gli standard aeronautici internazionali. I viaggiatori soggetti a questo requisito sono invitati a proteggere in modo proattivo i propri e-ATV attraverso il portale designato e ad aderire alle linee guida delineate portando con sé la stampa durante il viaggio. Questo approccio proattivo garantisce la conformità e facilita esperienze di transito più agevoli per i titolari di passaporti indiani e nepalesi interessati.
Per saperne di più: I luoghi non così segreti del Gujarat in cui vale la pena viaggiare

Se le notizie dovessero passare, Türkiye sta intensificando i suoi sforzi per regolare l’immigrazione irregolare. Questo recente sviluppo riflette la posizione del Paese come punto cruciale di transito e destinazione all’interno delle dinamiche migratorie globali. Alla luce del crescente afflusso di migranti irregolari che utilizzano le rotte aeree via Türkiye da diverse regioni come il Medio Oriente e l’America Latina per raggiungere il Nord America, vengono applicate misure di ispezione rafforzate in conformità con i protocolli aeronautici internazionali.

Le autorità turche hanno confermato il completamento del processo di richiesta elettronica dei visti di transito aeroportuale da parte del Ministero degli Affari Esteri. I viaggiatori possono ora ottenere questi visti gratuitamente attraverso il sito web del ministero. Per avviare la richiesta di visto elettronico, i passeggeri sono tenuti a fornire informazioni personali precise, indirizzi di residenza e numeri di biglietti.

You may also like

Leave a Comment