Home » I 50 anni dei Viaggi dell’Elefante tra mete esotiche ed escursioni “fuori dal comune”.

I 50 anni dei Viaggi dell’Elefante tra mete esotiche ed escursioni “fuori dal comune”.

by Francesca
0 comment

Le prime destinazioni furonoIndonesiaTanzania, Tailandia, Kenia, Messico, l’India, destinazioni che Vittorio Ducrot, per gli amici Vicky, viaggiatrice esperta, desiderava condividere con gli innamorati un tipo di viaggio fuori dal comune. Le preziose scoperte, effettuate in anni di esplorazioni in decine di paesi del mondo, sono diventate così accessibili a un pubblico di appassionati. Nato da un’idea di Vittorio Ducrot, nel 1974, I viaggi dell’ElefanteI l Marchio italiano del turismo di fascia alta che quest’anno festeggia un traguardo eccezionale: 50 anni di impegno costante per offrire esperienze di viaggio straordinarie a clienti esigenti.

Dai viaggi di gruppo a quelli “su misura”.

All’inizio erano prevalentemente viaggio di gruppo; man mano che il tempo passava e i clienti si abituavano a visitare paesi esotici, la formula si è sviluppata su misura: o tour progettati, nella prima storica sede di Via Condotti, sui desideri e le abitudini dei viaggiatori grazie ad un team di esperti”«artigiani del viaggio”. «Fin dall’inizio la scelta dei Viaggi dell’Elefante si è concretizzata con il supporto della compagnia aerea di bandiera olandese KLM, era offrire un tipo di viaggio di alto livello in tutti i continenti – dice Enrico Ducrot, figlio del fondatore, scomparso nel 2023 all’età di 88 anni, e amministratore delegato dell’azienda selezionando le destinazioni più suggestive e garantendo la massimo comfort e professionalità in ogni aspetto dell’itinerario. Dalle terre selvagge dell’Indonesia ai maestosi safari della Tanzania, dalle antiche meraviglie dell’India alle incantevoli spiagge dell’America Centrale, il brand ha continuato a innovarsi e a soddisfare i desideri più ambiti dei viaggiatori.” preziosi cataloghi che, fin dalla prima pubblicazione, lo erano illustrato con miniature indiane della collezione di famiglia e con loro incisioni antiche, estratte dai libri di esplorazione ottocenteschi della biblioteca.

I cataloghi illustrati da miniature e incisioni di famiglia

«Per questo abbiamo deciso di pubblicare il nuovo catalogo Cinquantesimo anniversarioprosegue Ducrot – una vetrina di bellezza e ispirazione, con in copertina una delle miniature più amate di mio padre Vicky Ducrot. Molte di queste illustrazioni originali sono ancora presenti nella collezione dell’azienda, come quelle di David Robert». Dal 2012 la sede dello storico tour operator romano è stata spostata in Via D’Ascanio, tra Piazza Firenze e Via della Scrofa, una delle poche strade del centro storico ad aver conservato la sua identità originaria. Lo è nato qui Spazio Ducrot, con due grandi vetrine su strada, che non è solo la sede operativa del gruppo ma anche un luogo che celebra iniziative culturali legate al mondo dei viaggi. «Diamo voce agli artisti: ospitiamo gratuitamente i più importanti scrittori, fotografi, pittori, giornalisti o designer – spiega Enrico Ducrot – che ci raccontano il loro punto di vista attraverso la loro arte con il comune denominatore del viaggio.” Tra i pezzi di particolare interesse che caratterizzano la collocazione delle lampade provenienti da transatlantico Rex, che fu arredata da Vittorio, bisnonno di Enrico Ducrot, imprenditore di successo dei primi decenni del ‘900. “Su questa mitica nave papà, di appena 15 mesi – dice Ducrot – ha effettuato il suo primo viaggio in occasione della traversata inaugurale del Rex da Genova a New York. Da quel momento in poi non si è più fermato e ha visitato gran parte del mondo, riuscendo a trasformare la sua passione in un business.”

La biografia del fondatore in un libro

Viene raccontata la vita straordinaria di una vera “leggenda del turismo”. libro autobiografico “Ottantotto anni”, un affascinante diario di viaggio, che sarà presentato in estate presso lo spazio Ducrot e rappresenterà ilevento principale di un fitto calendario di incontri che si svolgeranno durante tutto l’anno. Tra gli eventi in programma per festeggiare l’anniversario c’è anche un incontro a Il roseto Ducrotla villa di campagna di famiglia, sulle colline umbre, circondata da un immenso roseto, nata dall’amore per le rose di Vicky e della moglie Isabella, e da numerosi incontri in terra italiana.

You may also like

Leave a Comment